Mamme italiane – Lisa

Questa settimana abbiamo il piacere di ospitare Lisa, una quasi mamma – manca davvero poco – che vive a Londra. Potete seguirla sul suo bellissimo blog La Troisième.

Lisa

DSC_6999

La tua gravidanza: pianificata o improvvisata?

Improvvisata nonostante fossimo sposati da quasi 5 anni… avevo interrotto l’assunzione della pillola da qualche mese, ma onestamente non lo stavamo cercando…

L’impatto emotivo di scoprirlo: 

Pianto isterico iniziale, panico e paura da parte mia. Felicita’ da parte del papa’!

Descrivi con cinque aggettivi il tuo primo mese di gravidanza:

Cinque non ne ho sorry, ma direi intanto : un mese molto emotivo e in parte difficile.

La prima ecografia: da sola o con il futuro papà?

Da sola, mio marito era in trasferta per lavoro.

La tua famiglia: come ha reagito?

Sorpresi perché mai avrebbero pensato avessi avuto un figlio, di conseguenza  super felici.. Sono sempre stata un po’ l'”oggetto misterioso” in famiglia!

Tu e il lavoro, come ti sei organizzata adesso? E dopo, quando sarai mamma, come pensi di organizzarti?

Purtroppo quando ho scoperto di essere incinta il mio contratto di lavoro (in uno showroom kidswear) era in fase terminante, a quel punto non ho cercato altro. Dopo la nascita del piccolo spero però di tornare ad avere un’occupazione, diciamo tra 6-8 mesi. Non sarò mai una mamma 24h/24h, non e’ nella mia indole.

La città in cui vivi, cosa ha di positivo e cosa di negativo per una mamma:

A Londra ci sono moltissime strutture e servizi per i genitori e bimbi e, nonostante sia una grossa citta’, molti spazi verdi. Negativo non saprei al momento, ve lo diro’ piu’ avanti…

Un servizio che non c’è e che dovrebbe esserci per le mamme in Italia: 

In realtà ammetto di non sapere cosa c’è o non c’è in Italia perché non me ne sono mai particolarmente interessata e vivendo ormai all’estero da 5 anni, non mi sono posta la domanda.

Sicuramente ho visto che qui a Londra ci sono tanti “gruppi ascolto” dove giovani mamme single o meno, si riuniscono insieme a persone qualificate per parlare, condividere esperienze, timori e quant’altro.  Tantissimi i corsi post-parto determinati a prevenire qualsiasi forma di depressione.

La prima cosa che hai comprato per il bebè: 

Una tutina con dei calzini

A che mese hai seriamente cominciato a comprare per il bebè? 

Al settimo mese

Compri più volentieri online o in negozio? 

Negozio

Epidurale, si o no?

Io vorrei provare ad avere un parto naturale, penso sia un’esperienza che una donna debba fare in toto… poi ovvio… potrei anche cambiare idea nel momento fatidico.

Come ti immagini, mamma, tra qualche mese? 

Il problema e’ che non mi immagino mamma ancora… nonostante manchino solo 2 settimane alla data X!

La tua gravidanza: come racconteresti questi mesi? 

Ammetto di avere un carattere molto particolare e quindi la mia esperienza probabilmente discosta molto dagli “standard”.

Io ho vissuto molto male ad esempio il cambiamento del mio corpo: ho fatto veramente fatica a guardarmi allo specchio. Per tante donne e’ uno stato di grazia, io nonostante abbia avuto una gravidanza molto easy senza problemi, l’ho vissuta veramente come un peso.

Mi sono letteralmente rifiutata di acquistare abiti premaman e ho continuato a vestire le mie cose, magari rubacchiando di tanto in tanto qualche capo dall’armadio di mio marito. In questo senso il mio blog mi ha aiutato molto a “non lasciarmi andare”, a curarmi e a cercare di star bene con me stessa nonostante questo cambiamento cosi’ grosso.

Poi altre mille domande e paranoie su come questo bebè cambierà per sempre la mia esistenza e la paura soprattutto che annulli “LISA” …ho paura di perdere la mia identità, quell’identità che ho costruito con fatica e determinazione negli anni.

Il rapporto con il futuro papà: è cambiato in qualche modo? Beh… pochissima intimità, ammetto! Comunque lui e’ sempre molto affettuoso nei miei confronti, molto più del contrario!

Maschietto o femminuccia? 

Non lo abbiamo voluto sapere il sesso: ci piace l’idea della sorpresa. Non nego però che mi piacerebbe fosse più una bimba… ma alla fine, ciò che conta è che sia sano/a!

Nome, se lo vuoi dire: 

Abbiamo scelto già i nomi sia per lui che per lei. Brevi perché non ci piacciono i nomignoli e i nomi abbreviati in genere. Piuttosto internazionali e pronunciabili nella stessa maniera sia in italiano, inglese che tedesco ( mio marito infatti e’ bavarese) e ovviamente che potessero legare abbastanza con il suo cognome.

Figlio unico o fratelli e sorelle: 

Al momento dico sarà figlio/a unico… poi mai dire mai…

Il tuo stato d’animo adesso: 

Tesa ed emozionata, ma adesso ovviamente anche curiosa se sara’ girl o boy!

Grazie Lisa!

 DSC_7733

PH Courtesy Lisa L.

17 Comments

  1. Elena

    15 aprile, 2013 at 22:15

    Cara, Lisa è un tesoro e sono sicura sarà una bravissima mamma!

    Baci

  2. tuttepazzeperibijooux

    16 aprile, 2013 at 17:54

    Bellissima intervista a questa super mamma e blogger;))
    elena

  3. Marika

    17 aprile, 2013 at 10:05

    Mi è piaciuta molto l’intervista!! Poi la giacca gialla che meraviglia! Complimenti!
    Che ne pensi del mio? http://www.fashionsmile.it/fashion-blogger/stelle-per-un-2013-da-star/
    Baci Marika

  4. Dania

    17 aprile, 2013 at 10:11

    Lisa che bella questa intervista!
    Io però ho una domanda da farti: ma perchè non hai voluto sapere il sesso?
    Io credo sarebbe la prima cosa che vorrei conoscer, a parte ovviamente il fatto che sia sano…
    Scusa se mi permetto eh…

    Bacio grande, a domani

    http://www.angelswearheels.com

    1. Lisa Latroisieme

      17 aprile, 2013 at 12:38

      ..l’ho scritto Dania: ci piace l’idea della sorpresa! Un tempo quando non esitava l’ecografia non si sapeva il sesso se non alla fine… lo trovo piu’ “magico”… E cosi ho anche evitato che amici e parenti mi regalassero tutto rosa o azzurro che odio 😛

  5. tuttepazzeperibijooux

    17 aprile, 2013 at 12:11

    brava Lisa complimenti! un bacione..tutto tranquillo oggi?*:*
    elena
    http://www.tuttepazzeperibijoux.com

    1. tuttepazzeperibijooux

      17 aprile, 2013 at 12:13

      sorry, non mi ero accorta di essere ancora su mamme con tacchi a spillo, comunue ho fatto un giretto volentieri ancora qui, brava anche a Tiziana!

      1. Tiziana Aurelia Cosso

        18 aprile, 2013 at 23:00

        Grazie cara! Passerò presto a trovarti, come ai vecchi tempi da un blog all’altro!

  6. http://ilmondosottosopra.altervista.org/nostalgie-veneziane/

    17 aprile, 2013 at 12:39

    Trovo l’idea innovativa e l’intervista veramente fantastica! complimenti!

  7. Fashion Riddles

    17 aprile, 2013 at 13:16

    Una bella intervista, davvero! E io non ho figli…
    V

  8. elisa

    17 aprile, 2013 at 17:37

    Che carina questa intervista! <3

    Nuovo giveaway da me… Ti va di partecipare?
    http://namelessfashionblog.blogspot.it/2013/04/romwe-leggings-giveaway.html

  9. sabrina

    17 aprile, 2013 at 23:16

    splendida intervista!!
    kiss!!

  10. silvia

    18 aprile, 2013 at 11:27

    … anche se da lontano sono un po’con te. L’intervista ti rispecchia, vai mamma Lisa! Un abbraccio anche a babbo Robert, Silvia.

  11. silvia

    18 aprile, 2013 at 11:32

    Bella l’intervista, mi è piaciuta! Vai mamma Lisa!! Un abbraccio a chi vi pensa da quaggiù, Silvia.

  12. Tiziana Aurelia Cosso

    18 aprile, 2013 at 23:00

    Ragazze grazie infinite per tutti i vostri commenti!

  13. smilingischic

    19 aprile, 2013 at 00:25

    La nostra Super Lisa, blogger fantastica, amica presente, sarà anche una super mamma! Ne siamo certe! E facciamo tutte il tifo per lei!

Leave a Reply

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close